Posa del blocco termofonoisolante Fonoterm

1) STRISCIA ELASTOMERICA FONOSMORZANTE

Applicare una striscia elastomerica fonosmorzante dello spessore di 4 mm. poggiata sul solaio grezzo.

2) MALTA TRA STRISCIA E BLOCCO

Applicare la malta di allettamento sui bordi laterali della striscia in modo continuo, lasciando una camera d’aria interna di circa 4 cm.

3) GIUNTI DI MALTA TRA BLOCCO E PILASTRO

Montare i blocchi con asse dei fori verticali.
In presenza di pilastri o elementi portanti verticali, riempire completamente lo spazio tra blocco ed elemento portante.

4) GIUNTI VERTICALI TRA BLOCCHI

Applicare la malta in modo continuo sui tre punti indicati, formando così due camere d’aria per evitare ponti termici. La non corretta applicazione della malta nei giunti verticali riduce le prestazioni fonoisolanti della parete.

5) GIUNTI ORIZZONTALI TRA BLOCCHI

Applicare la malta sui bordi laterali dei blocchi lasciando una camera d’aria interna di circa 4 cm.

6) ALLOGGIAMENTO DEI MASSETTI E PAVIMENTI

La parete divisoria deve poggiare sulla striscia elastomerica (a). I massetti ed i pavimenti debbono essere separati dal divisorio mediante la posa in opera di una membrana elastica con lo scopo di limitare la trasmissione di rumori (b).

7) PARTICOLARE PARETE E SOLAIO SUPERIORE

Per evitare ponti acustici è necessario realizzare un cordolo in cls in corrispondenza della parete. La presenza di pignatte o altri elementi forati crea una corsia preferenziale al rumore.

8) REALIZZAZIONE DI TRACCE E DI IMPIANTI

Le tracce debbono essere di dimensioni limitate. Nel vano creato deve essere anzitutto applicato un primo strato di malta di fondo, successivamente posato l’impianto e poi steso un secondo strato di malta a richiudere completamente la traccia.

9) NODO TRA PARETE DIVISORIA E PARETI PERIMETRALI

Le tramezzature non devono interrompere la continuità della parete divisoria.

10) IMPIANTI E DIVISORI

Le canalizzazioni degli impianti debbono essere esterne alla parete divisoria senza interromperne la continuità.

11) POSIZIONAMENTO CORRETTO DI PORTE E FINESTRE

Si consiglia di collocare le aperture tra due unità immobiliari distitnte, ad una distanza adeguata tra di loro.






Newsletter